La campionessa di tennis Iga Swiatek rivela che LEGO è la chiave del suo successo

La superstar del tennis Iga Swiatek ha rivelato che usa LEGO imposta per migliorare la sua forza mentale e vincere le partite.

La diciannovenne Swiatek - che lo scorso anno è diventata la donna più giovane a vincere gli Open di Francia da Monica Seles nel 1992 - ha detto ai giornalisti che la sua psicologa dello sport Daria Abramowicz le ha acceso l'idea di rilassarsi con LEGO.

"Daria ha avuto questa idea di fare alcuni modelli e [LEGO], e penso che funzioni perfettamente per la mia mente perché sono questo tipo di persona a cui piace pensare in modo logico e costruire", ha detto. “In realtà a Melbourne ho fatto come due modelli di legno. Ho viaggiato con loro dalla Polonia.

“È strano perché quando sono in aeroporto ho due grossi bagagli [borse], la mia borsa da tennis e due modelli tra le mani. Quindi è un po 'divertente. "

Lego

La campionessa di tennis polacca ha conquistato il suo secondo trofeo al torneo internazionale di Adelaide lo scorso fine settimana, ma il suo viaggio in Australia è iniziato inizialmente con una quarantena di 14 giorni, durante la quale ha assemblato circa due terzi dei set LEGO che aveva ordinato prima di arrivare nel paese.

"Sono piuttosto triste che il tempo finirà presto, ma è fantastico, è davvero divertente, quindi tutti dovrebbero provare LEGO", ha detto Swiatek. Ora si unisce a un elenco sempre crescente di fan LEGO di alto profilo, che include nomi familiari come Orlando Bloom ed David Beckham.

Immagine in evidenza: Carine06

Sostieni il lavoro che Brick Fanatics fa acquistando il tuo LEGO attraverso uno dei nostri Collegamenti affiliati.

Autore Profile

Chris Wharfe
Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, fino ad allora, potrò scrivere di LEGO.

Video Youtube

Chris Wharfe

Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, fino ad allora, potrò scrivere di LEGO.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *