LEGO Star Wars i designer parlano di teatro dal vivo, ricerche su Google e uno strano pavimento verde

Il LEGO Star Wars il team di progettazione rivela tutto intorno ai tre nuovi set di 18+ diorama, dall'influenza del teatro dal vivo all'evitare uno strano pavimento verde.

Il LEGO Group ha appena presentato il suo nuovissimo LEGO Star Wars Collezione Diorama, che prende il via il 26 aprile con 75329 Diorama della corsa in trincea della Morte Nera, 75330 Diorama di addestramento Jedi di Dagobah e 75339 Diorama del compattatore di rifiuti della Morte Nera. In vista del loro lancio il mese prossimo, abbiamo avuto la possibilità di prendere part in una tavola rotonda con LEGO Star Wars Il capo creativo Jens Kronvold Frederiksen e il responsabile del design Michael Lee Stockwell.

Da come hanno deciso quali citazioni usare per ogni scena, tutti e tre i set sono accompagnati da una tessera stampata con una citazione pertinente dal Star Wars saga – per un'enorme coincidenza in un certo set a tema dinosauro in arrivo anche il mese prossimo, ecco tutto ciò che devi sapere su cosa è successo nella progettazione dell'ultima ondata di oltre 18 set.

Come sei arrivato su questi tre set per questa ondata?

Lego

Jens: In questo caso abbiamo fatto dei test interni, quindi abbiamo chiesto ad alcune persone quali fossero le loro scene preferite.

Michael: Si tratta di cercare di ottenere più feedback possibile. Terremo d'occhio anche alcuni post sulle diverse scene nella mente delle persone. Quindi sì, le cose si sono sommate a questa formazione.

Jens: Sono anche solo io a cercare su Google "scene preferite". Star Wars' e poi vedere quale era la risposta. Quindi c'è molta ispirazione da diverse fonti.

Era 75296 Darth Camera di meditazione Vader un precursore di questi set?

Jens: Potresti chiamarlo il primo modello di diorama. Naturalmente, stiamo ascoltando i feedback, [ma] lavoriamo anche così avanti che troviamo difficile reagire, perché stiamo davvero sviluppando le cose quasi un anno prima che vengano effettivamente rilasciate.

Michael: Non ricordo di aver mai pensato: 'Oh, testeremo le acque con questo.' Ma penso che quando abbiamo visto il risultato positivo è stato come, 'Oh, sì, penso che stiamo lavorando a qualcosa.'

Questi set sono destinati a un tipo diverso di consumatore rispetto ai set UCS?

Michael: Riconosciamo che forse qualcuno che è riluttante ad andare fino all'UCS [set] potrebbe prendere questo come un startpunto di partenza, per rientrare LEGO Star Wars o per entrare LEGO Star Wars. E poi si spera che [loro] vogliano fare un passo verso i modelli più grandi in seguito.

Questi tre set hanno un approccio simile a 76956 Evasione del T. rex, con base espositiva e preventivo. Fatto il Jurassic World e Star Wars le squadre collaborano su quello stile?

Michael: Non stavamo collaborando in quanto tali. A volte sentiamo di cosa sta succedendo in un altro repartoartmento, e metteremo insieme le nostre teste se ha senso. Ma lo sviluppo di un concetto non dipendeva dall'altro. Questa è una coincidenza.

Trovi che ci sia più libertà nel progettare set per adulti rispetto a progettare set per bambini?

Michael: Una delle cose che vorrei [indicare] è proprio l'assortimento di elementi. Dobbiamo sempre stare attenti con un pubblico più giovane a non fornire troppi elementi che possono essere scambiati per altri elementi e causare un'esperienza deludente nella build perché hai scelto l'elemento sbagliato. Qui possiamo prenderci più libertà, è una tavolozza aperta per quanto riguarda il colore e gli elementi che si assomigliano tra loro – abbiamo un po' più di spazio con cui lavorare.

Jens: Anche questo è qualcosa su cui è abbastanza chiaro 75329 Diorama della corsa in trincea della Morte Nera. Sta costruendo in tutte le direzioni [con] molti piccoli pezzi in grigio. Questo è qualcosa che non faremmo in un modello per bambini.

Michael: Non faremmo mai un'intera superficie d'acqua con 100 diverse tessere 1×1 per bambini.

Come hai scelto le citazioni da usare per ogni scena?

Jens: In particolare [per 75339 Diorama del compattatore di rifiuti della Morte Nera], stavamo parlando di "Una cosa è certa, saremo tutti molto più magri". È divertente, se è a questo che pensi quando stai per morire. Abbiamo pensato che fosse divertente. Quindi quella doveva essere la citazione per quel set. Ma deve essere qualcosa che puoi semplicemente sentirlo dire nella scena specifica.

Michael: Non abbiamo cercato di stabilire regole che ci rendessero il futuro difficile in alcun modo. Ma tutto deve essere approvato dal nostro IP, il nostro partner, quindi penso che sia solo ciò che fa scattare la memoria della maggior parte delle persone quando vedono quella scena. E se questo si adatta, allora siamo a posto.

La recente serie di set regalo con acquisto su microscala (come 40407 Battaglia della Morte Nera II) influenza il tuo approccio a 75329 Corsa in trincea della Morte Nera diorama?

Michael: Abbiamo avuto un feedback positivo da quei set. E penso che il motivo per cui sono stati fantastici per lo scopo per cui hanno servito è perché sono molto di nicchia e fanno appello a cose reali Star Wars fan. Abbiamo cercato di scegliere qualcosa che funzionasse davvero bene per il collezionista in quelle situazioni, in cui questi [set di diorami] potrebbero avere un fascino molto più ampio.

Jens: È stata una cosa enorme per noi capire le scene che avresti riconosciuto all'istante e creare questi ricordi.

Come sei arrivato a usare così tante tessere 1×1 per la palude 75330 Addestramento Jedi di Dagobah diorama?

Michael: Nel nostro subconscio quando guardiamo qualcosa LEGO, siamo consapevoli che il perno rappresenta una dimensione della griglia. E abbiamo fatto esperimenti, avevamo piastrelle più grandi, [ma] sembrava semplicemente sbagliato e sembrava un pavimento verde. Non sembrava acqua di mattoni. Quando l'abbiamo ridotto all'ultimo elemento costitutivo di LEGO, essendo l'unico stallone, è entrato in gioco tutto. E sembrava proprio che questo fosse il LEGO lingua per l'acqua.

Jens: Sì, ricordo che abbiamo provato a mescolare tessere 1×2 con tessere 1×1. Sembrava strano.

Come hai ottenuto il meccanismo di compattazione in 75339 Compattatore di rifiuti Morte Nera diorama?

Michael: Penso che la svolta sia stata quando abbiamo avuto l'idea di lavorarci come si fanno le scene del teatro dal vivo. Se immagini una scena nautica in un teatro dal vivo, dove hai le onde e una nave che rimbalza tra le onde, e il modo in cui lo fanno muovendo diversi set uno di fronte all'altro.

Questa è stata l'ispirazione che ho avuto per farlo, perché devi avere qualcosa che stia al suo posto e sia organizzato – altrimenti la funzione potrebbe bloccarsi quando la attivi – ma allo stesso tempo deve sembrare un pasticcio, perché ecco cosa c'è nel tritarifiuti. Quindi quel caos organizzato era la sfida.

Questi tre set arrivano tutti a meno di $ 100. Possiamo aspettarci diorami più grandi in futuro o sono progettati specificamente per essere più convenienti?

Jens: Abbiamo qualcosa qui in cui l'impronta è davvero, davvero buona. Ed è facile da visualizzare. Quindi è più definito dall'impronta, dove funziona perfettamente. Non credo che faremo qualcosa che sia molto più grande dell'impronta che vedi qui, [perché] funziona così bene.

Quindi stai seguendo l'approccio di Creator Expert in un certo senso, cercare di attirare nuovi fan piuttosto che soddisfare esplicitamente i fan adulti più accaniti?

Michael: Sì, voglio dire, non stiamo cercando consapevolmente di alienare [qualcuno] o concentrarci su un gruppo. Stiamo solo cercando di essere il più inclusivi possibile per tutti.

Tutti e tre nuovi LEGO Star Wars I set di diorami possono essere preordinati ora su LEGO.com negli Stati Uniti, mentre 75339 Diorama del compattatore di rifiuti della Morte Nera e 75330 Diorama di addestramento Jedi di Dagobah sono in preordine nel Regno Unito e in Europa.

Considera l'idea di sostenere il lavoro che Brick Fanatics fa acquistando le tue copie utilizzando il nostro Collegamenti affiliati. Grazie!

Autore Profile

Chris Wharfe
Mi piace pensare a me stesso prima di tutto come un giornalista, LEGO secondo fan, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una specie di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, posso scrivere su LEGO fino ad allora.

Chris Wharfe

Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, fino ad allora, potrò scrivere di LEGO.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *