I designer LEGO non vogliono che tu sappia il grande segreto di Rivendell

C'è un segreto in attesa nelle istruzioni di LEGO ICONS 10316 Il Signore degli Anelli: Rivendell - e i designer non vogliono davvero che lo spoileriamo...

"Non dirlo, è un segreto!" Così dice Mike Psiaki, uno dei tre designer di modelli dietro 10316 Il Signore degli Anelli: Rivendell, quando gli chiediamo dell'approccio del team a una delle tecniche meno ortodosse dell'espansione. "Abbiamo detto a tutti che è un segreto da scoprire, quindi non so di cosa stai parlando."

Niente dentro LEGO rimane segreto a lungo, proprio come i designer potrebbero provare a scovare uova di Pasqua e sorprese nascoste. 75978 Vicolo Diagonil bonus Harry Potter e le minifigure di Hagrid, appollaiate su un espositore separato, non sono pubblicizzate da nessuna parte sulla scatola, ma non appena le copie delle recensioni sono arrivate nelle mani dei fan, il sipario è stato immediatamente tirato indietro.

E per quanto Psiaki (e gli altri designer Chris Perron, Wes Talbott e Ashwin Visser) avrebbero voluto che il più grande segreto di Rivendell rimanesse una sorpresa per i fan, nulla di tutto ciò è stato comunicato da nessuna parte sulla confezione. Quindi, molte recensioni di 10316 Il Signore degli Anelli: Rivendell - compreso il nostro – hanno già spiegato esattamente come il team ha contrastato la tecnica più laboriosa del set da 6,167 pezzi.

Lego

Stiamo parlando nello specifico del tetto, che richiede la posa (e quindi l'allineamento accurato) di dozzine di tegole quadrate 1×1. Psiaki e la banda hanno escogitato la soluzione perfetta per allineare ogni singola tessera, ed è stampata proprio lì nel manuale di istruzioni. Ma convincere tutti i membri del team di progettazione che quella era la strada da percorrere non era necessariamente così chiaro.

"È stato abbastanza poco ortodosso da fare", spiega Psiaki. “Ci sono volute molte convinzioni per inserirlo nelle istruzioni per la costruzione. Abbiamo fatto alcuni test diversi con persone diverse per assicurarci che funzionasse. Abbiamo dovuto esaminare alcune delle effettive tolleranze degli elementi per assicurarci che partHanno interagito nel modo in cui volevamo che interagissero.

“Ma è divertente, penso che inizialmente l'avessimo proposto come una specie di scherzo. E poi mentre stavamo costruendo il modello, [eravamo] tipo, 'In realtà, funziona alla grande. Possiamo farlo nelle istruzioni per la costruzione?' E il nostro sviluppatore di istruzioni per la costruzione ha detto: "Per favore, no!" Siamo davvero felici che ce l'abbia fatta e sì, è meglio che tutti vadano a casa e costruiscano il set. O immagino che tu possa guardare il LEGO.com istruzioni per la costruzione”.

"Quella pagina manca online", scherza Perron. "Toglieremo solo quella pagina."

"Abbiamo sicuramente quel potere", scherza Psiaki. Il qartet devono ancora esercitare quel potere, perché la pagina in questione è ancora viva e scalcia LEGO.com, dove troverai i PDF di tutti e tre i manuali di istruzioni in 10316 Il Signore degli Anelli: Rivendell. Non rovineremo il processo esatto per te qui, ma puoi scoprire i dettagli più fini nelle istruzioni, O in la nostra recensione di Rivendell.

Per saperne di più sul tanto atteso ritorno di LEGO I Il Signore degli Anelli, Check out tutto quello che c'è da sapere su Rivendell, o guarda la nostra intervista completa con i designer che hanno dato vita al set. Puoi anche vedere quanto sanno di Middle-earth nel nostro Tolkien quiz duro come un chiodo...

Sostieni il lavoro che Brick Fanatics fa acquistando il tuo LEGO usando il nostro Collegamenti affiliati.

Autore Profile

Chris Wharfe
Mi piace pensare a me stesso prima di tutto come un giornalista, LEGO secondo fan, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una specie di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, posso scrivere su LEGO fino ad allora.

Video Youtube

Chris Wharfe

Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, fino ad allora, potrò scrivere di LEGO.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *