Il rivenditore del Regno Unito impedisce il furto di LEGO... aprendo le scatole

Un rivenditore del Regno Unito sembra credere che il modo migliore per fermarsi LEGO il furto del set consiste nel rimuovere tutto tranne la scatola dagli scaffali.

Il rivenditore britannico Tesco sembra avere una nuova tattica per prevenire il furto LEGO set, come riportato da MattoniFanz. Almeno un negozio Tesco ha aperto scatole LEGO, rimosso il contenuto inclusi mattoncini, istruzioni e adesivi e aggiunto un adesivo che indica agli acquirenti di portare la scatola alla cassa e ritirare il contenuto prima dell'acquisto.

Questo è in aggiunta ai tag di sicurezza esistenti avvolti attorno alle scatole ed è probabile che vengano applicati per impedire il furto dei set. Questa PartIl sistema particolare non assomiglia a nulla che abbiamo visto prima, ma le etichette di sicurezza sulle scatole LEGO non sono rare, anche su modelli più piccoli come Minifigure da collezione e LEGO Super Mario pacchetti di caratteri.

Tuttavia, non è privo di rischi poiché l'apertura delle scatole può ridurre il valore dei set per coloro che sperano di mantenerli in ottime condizioni. Anche scontando la piccola percentuale di collezionisti che non intendono aprire le scatole, questo processo introduce il rischio di perdere elementi, adesivi o istruzioni prima dell'acquisto della build.

Lego

Al momento in cui scriviamo, sembra che almeno un negozio Tesco abbia optato per questo cambiamento di sicurezza, ma potrebbe essere solo la singola sede che ha introdotto questo processo, e non per tutti i set.

Per ora, tienilo a mente quando cerchi i set LEGO da Tesco e ti consigliamo di verificare che sia presente tutto ciò che è previsto nella scatola prima dell'acquisto.

Sostieni il lavoro che Brick Fanatics fa acquistando il tuo LEGO attraverso nostro Collegamenti affiliati.

Video Youtube

9 pensieri su "Il rivenditore del Regno Unito impedisce il furto di LEGO... aprendo le scatole"

  • 15/07/2023 at 08:59
    Permalink

    Perché non lasciare semplicemente un tag che porti alla cassa, poi ti danno l'oggetto che vuoi acquistare.

    Rispondi
  • 11/07/2023 at 14:59
    Permalink

    Perché non fanno semplicemente quello che Toys R Us ha fatto con i Lables e li portano a loro invece di aprire set dove le cose potrebbero ancora perdersi.

    Rispondi
  • 10/07/2023 at 18:12
    Permalink

    Non pensi che riutilizzino solo le stesse scatole vuote? Idiota articolo e spreco del mio tempo.

    Rispondi
  • 09/07/2023 at 17:10
    Permalink

    Forse questo impedirà alle persone di entrare e spazzare bracciate di set scontati dagli scaffali, e non lasciarne nessuno per i veri acquirenti che vogliono davvero costruire i set.

    Rispondi
  • 08/07/2023 at 22:06
    Permalink

    Un vero peccato che debbano ricorrere a misure così drastiche per un oggetto come questo. Anche se potessi farla franca, mi sentirei uno schifo per aver rubato qualcosa, poiché ricorderei sempre che è stato acquisito illegalmente...

    Rispondi
  • 08/07/2023 at 09:19
    Permalink

    Una scatola per l'esposizione, diverse scatole non aperte per i clienti che acquistano.
    Problema minore.

    Rispondi
  • 08/07/2023 at 09:18
    Permalink

    Una scatola per la visualizzazione, diverse scatole non aperte per i clienti che ma.
    Problema minore.

    Rispondi
  • 07/07/2023 at 20:16
    Permalink

    c'è un'adeguata riduzione del prezzo a seguito della ricezione di prodotti danneggiati/aperti/di seconda mano?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *