Star Wars Secondo quanto riferito, il videogioco è stato cancellato a causa dei licenziamenti in tutto il settore

Secondo quanto riferito, l'editore di videogiochi EA ha cancellato Respawn Star Wars sparatutto in prima persona come part di tagli radicali alla sua forza lavoro.

IGN riferisce che il CEO di EA Andrew Wilson ha annunciato tagli a circa il 5% del suo personale globale totale, che ammonta a circa 670 persone. Insieme a questi licenziamenti, Respawn Entertainment è in fase di sviluppo Star Wars Lo sparatutto in prima persona è stato apparentemente cancellato del tutto, apparentemente per consentire allo staff rimanente dello studio di concentrarsi su un sequel di Jedi: Fallen Order e Jedi: Survivor.

"È sempre difficile abbandonare un progetto e questa decisione non riflette il talento della squadra, tenacity, o passione che hanno per il gioco", ha scritto la presidente di EA Entertainment Laura Miele in una nota allo staff (secondo IGN). “Offrire ai fan i prossimi episodi degli iconici franchise che desiderano è la definizione di narrazione di successo e il punto giusto su cui concentrarsi”.

Sebbene si sapesse poco del titolo oltre al suo status di sparatutto in prima persona che si diceva fosse diretto dal regista di Medaglia d'Onore: Above and Beyond Peter Hirschmann, si credeva che presentasse un protagonista mandaloriano (anche se non necessariamente , il Mandaloriano di Disney+fama). IGN riferisce che il team che lavora sull'FPS verrà riassegnato a progetti tra cui Apex Legends, Iron Man, Black Panther e il terzo capitolo della serie Star Wars: Serie Jedi.

Lego

Accordo di esclusiva di EA con Lucasfilm per Star Wars i giochi sono scaduti nel 2023, a quel punto Respawn era sviluppando tre titoli da una galassia lontana lontana: il prossimo gioco Jedi, questo FPS ora cancellato e un nuovo gioco di strategia guidato da XCOM art il regista Greg Foertsch (in collaborazione con il suo studio Bit Reactor). Lo stato di quest'ultima produzione è al momento sconosciuto.

La notizia arriva in un contesto di licenziamenti in tutto il settore, con editori e sviluppatori tra cui Sony e Microsoft che annunciano tagli di massa. Kotaku riferisce che solo nei primi due mesi del 8,000 sono già stati colpiti più di 2024 dipendenti. I tagli di EA arrivano subito dopo la crescita del 7% delle prenotazioni nette su base annua per il settore finanziario.arttermina a dicembre 2023, un periodo che ha visto l'editore realizzare un fatturato netto di 1.945 miliardi di dollari.

dato che LEGO Star Wars Il team è in genere lento nel reagire ai videogiochi - i set Battlefront II e Jedi: Fallen Order sono arrivati ​​anni dopo che i titoli si sono inchinati su console - è improbabile che il tema soffra per un progetto futuro che ottiene il possibile. Anche perché probabilmente c'è già troppo per il LEGO Gruppo per affrontare solo programmi TV e film in uscita, e comunque stiamo già ricevendo molti contenuti a tema mandaloriano.

Il prossimo LEGO Star Wars Si dice che il collegamento al videogioco sia l'aggiunta di Star Wars: il protagonista Jedi Cal Kestis nella gamma di minifigure del 25° anniversario. Si dice che sia incluso in a Set da gioco della Morte Nera lancio quest'estate.

Sostieni il lavoro che Brick Fanatics fa acquistando il tuo LEGO usando il nostro Collegamenti affiliati.

Autore Profile

Chris Wharfe
Mi piace pensare a me stesso prima di tutto come un giornalista, LEGO secondo fan, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una specie di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, posso scrivere su LEGO fino ad allora.

Video Youtube

Chris Wharfe

Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, fino ad allora, potrò scrivere di LEGO.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *